Levriero spagnolo vs Gatto

Levrieri spagnoli e gatti hanno un rapporto controverso, a volte amore, a volte odio, a volte tolleranza. Possono essere tranquillamente amici con la stessa probabilità di essere nemici insomma. 

Conosciamo diverse famiglie che hanno adottato levrieri spagnoli i quali convivono serenamente con felini domestici. Condividono spazi cucce e coccole umane senza fare un piega. Diventano migliori amici, inseparabili nella cuccia o sul divano e persino sul letto se ne hanno la possibilità.

Galgo-materasso

 

Chi conosce i levrieri spagnoli lo sa: durante una passeggiata gli incontri con la specie felina possono essere problematici.  Alcune volte il gatto scappa e si rifugia nel primo pertugio disponibile. Altre si gonfia come un pallone per sembrare gigante e insegue minaccioso il cane e il povero umano che cerca di trattenere il guinzaglio come può. 

Qui sotto, raffigurati in modo realistico da Flavia Corsini, i due momenti più critici.

Gatto VS Galgo
Galgo VS Gatto

 

Il suggerimento che vale la pena dare è di imparare a conoscere e prevedere il comportamento del proprio levriero spagnolo. Infatti noi abbiamo il potere (il guinzaglio) di evitare situazioni pericolose mantenendo il controllo della situazione.  Ricordiamoci che i gatti che non scappano non hanno paura praticamente di niente e con i loro artigli affilati possono causare gravi danni a occhi e naso dei nostri cani.

Insieme per FBM ha numerosi levrieri spagnoli in adozioni i cui profili sono compatibili con i gatti: noi li chiamiamo OK GATTI.  Altri sono decisame NO GATTI

Vi domanderete come viene decisa questa caratteristica: ve lo racconteremo nel prossimo articolo!

Se avete gatti e decidete di adottare un levriero spagnolo vi verrà suggerito sicuramente quello più compatibile con la vostra famiglia. Vi verranno anche date le indicazioni essenziali per l’inserimento del nuovo arrivato in casa senza creare scompensi emotivi a bipedi e quadrupedi.

Vuoi adottare un levriero spagnolo? Compila il modulo conoscitivo senza impegno

Condividi questo articolo
Facebook